FANDOM


Il legame fra Brigham Young[1] e Joseph Smith[2] durò per molti anni, anche dopo la morte di quest'ultimo. Brigham Young fu il secondo profeta della chiesa mormone per molti anni, ma non dimenticò mai l'amico, il fratello, il "suo" profeta, come narra Susa Young Gates nella sua esperienza di bambina. Questa citazione è tratta da un libro sulla vita di Brigham Young e descrive gli ultimi momenti della vita di questo grande uomo. "Non posso ricordare tutti quelli che erano là, tranne lo zio Joseph Young e molti dei suoi figli. Quando fu deposto sul letto di fronte alla finestra sembrò riaversi parzialmente, e aprendo gli occhi, guardò su, esclamando: "Joseph! Joseph! Joseph!" e l’espressione divina nel suo viso sembrava indicare che stava comunicando col suo caro amico, Joseph Smith, il profeta. Il suo nome fu l’ultima parola che pronunciò". Joseph, Joseph!

Susa Young Gates, The Life Story of Brigham Young (New York: The MacMillan Company, 1930), 362.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.