FANDOM


Il mulino di Haun era una colonia in Missouri nello Shoal Creek stabilita da Jacob Haun, un membro convertito dalla Green Bay, Wisconsin. Nel 1835, si era trasferito in quell’area sperando di evitare alcune delle persecuzioni che gli altri santi stavano provando nella zona. La colonia aveva un mulino, un negozio di fabbro, e alcune case. Circa 20, 30 famiglie vivevano accanto al mulino, ed altre 100 famiglie vivevano nella zona circostante. Il 25 ottobre, 1838 ci fu una battaglia al fiume Crooked fra i mormoni e un gruppo di uomini che aveva terrorizzato per giorni le famiglie mormoni.

In seguito a questa battaglia, Joseph Smith disse ai membri che tutti i santi dovevano trasferirsi a Far West per proteggersi. Jacob Haun non volle perdere la sua proprietà e convinse molti degli altri residenti a restare ad Haun’s Mill. Essi decisero che se fossero stati attaccati, avrebbero usato come fortino il negozio del fabbro. Vennero messe delle guardie intorno alla colonia per proteggerla.

Il 28 ottobre nella contea di Livingston (la regione in cui si trovava Haun’s Mill) Il Colonnello della Milizia, Thomas Jennings, mandò un uomo per stabilire un trattato di pace coi residenti di Haun’s Mill. Entrambe le parti furono d’accordo sul fatto di fare la pace. Il giorno seguente un gruppo di uomini decise di attaccare Haun’s Mill. Nel pomeriggio del 30 ottobre, 240 uomini si avvicinarono ad Haun’s Mill. Joseph Young Sr. descrisse nel suo diario ciò che avvenne quel giorno, Entrambe le rive dello Shoal Creek, pullulavano di bambini che nuotavano e giocavano, mentre le loro mamme erano impegnate nelle faccende domestiche, e i loro padri nel far guardia al mulino e alle altre proprietà, e altri erano impegnati nel mietere i raccolti per l’inverno. Il tempo era bello, il sole splendeva chiaro, tutto era tranquillo, e nessuno esprimeva alcuna apprensione sulla crisi che si stava avvicinando—anzi era proprio alle nostre porte. (History of the Church, 3:184-85). Verso le quattro 4:00 quel pomeriggio 240 uomini arrivarono ad Haun’s Mill. Le donne e i bambini corsero nei boschi per fuggire. Una donna, Amanda Smith, dichiarò, “Tuttavia anche se eravamo donne, con bambini piccoli, in fuga per la nostra vita, i demoni si riversarono valle dopo valle per ucciderci” (Jenson, LDS Biographical Encyclopedia vol. 2). Amanda Smith potè salvare le sue due figlie, ma il figlio di dieci anni, che si trovava nella fucina del fabbro quando la plebaglia attaccò, fu ucciso, e il suo bambino di sette anni, che era stato testimone dell’assassinio di suo fratello e di suo padre, fu ferito gravemente. David Evans, il capo militare di Haun’s Mill, gridò che si arrendevano, quando arrivò la plebaglia, fece ondeggiare in aria il cappello, ma le sue grida ebbero per risposta solo colpi di fucile. Almeno 17 santi furono uccisi nell’attacco e 13 furono feriti inclusoJacob Haun. Molto più tardi, il profeta Joseph Smith disse, “Ad Haun’s Mill i fratelli non seguirono il mio consiglio; se lo avessero fatto, la loro vita sarebbe stata risparmiata”. (History of the Church, 5:137). Retrieved from "http://www.mormonwiki.com/Haun%27s_Mill"