FANDOM


Anche se molti concordano che con Costantino la chiesa Cattolica fece un salto di qualità, io sono di opinione proprio avversa e cioè che con la fusione tra la chiesa e l'impero avvenne un decadimento che portò alla caduta dell'impero nel giro di pochi decenni e guarda caso pochi secoli dopo una religione che nasce dopo ben sei secoli dal cristianesimo si propaga a dismisura nel giro di pochi decenni proprio partendo dalla zona in cui il Cristianesimo era nato.

Cosa può significare tutto questo, sicuramente che l'opera di evangelizzazione aveva perso la sua forza iniziale e che i comportamenti e la testimonianza data in quei luoghi era divenuta effimera ed inutile, secondo che questa nuova religione non solo si propagò in maniera inverosimile verso l'est ed ebbe successi che il cristianesimo non ebbe ma, addirittura si propagò anche in occidente ed arrivò a conquistare paesi come la Spagna. Questi fatti dimostrano il decadimento di una civiltà non certo un progresso, infatti questo periodo viene chiamato "dark ages" od anni bui.

Tra l’altro la chiesa cristiana proprio in quegli anni perse quelli che erano stati i segni che seguivano i credenti e cioè i miracoli o doni dello spirito. Quando la chiesa si accorse di ciò cominciò a predicare che questi miracoli e doni dello spirito non erano più necessari.

Insomma con l'istituzione della Chiesa Cattolica od universale non si ebbe un periodo di LUCE ma piuttosto di tenebre. Di contro con il Rinascimento, che altri non fu che la riscoperta di antichi valori che rinacque un certo spirito cristiano e liberale, (si perchè la chiesa con i suoi dogmi era ILLIBERALE) che portò alla riforma prima (precetto dopo precetto) ed alla restaurazione poi.Fu durante questo periodo che alterazioni di certe ordinanze come il battesimo e l'eucaristia furono introdotte. Fu in questo periodo che venne introdotta la trinità e l'impersonalità' di Dio.

Fu in questo periodo che la caduta di Adamo invece di essere parte di un piano divenne una cosa ignobile provocata da Satana, come se Dio ne fosse stato un inconscio spettatore, impotente a fermarla.

Che dire della degradazione morale a cui furono esposti i nostri primi genitori, colpevoli non solo di disubbidienza ma anche di fornicazione. Che dire dell'inutilità' dell'espiazione di fronte al battesimo dei bambini innocenti, l'introduzione di un purgatorio mai citato nelle scritture.

Questa degradazione di andò via via sempre di più crescendo, arrivando fino alla bestemmia di vendere il paradiso e di uccidere le persone nel nome di Gesù, come nel caso dei cosiddetti eretici. Ma non era stato comandato ai cristiani dallo stesso Gesù di non vendere nel tempio, e di amare gli stessi nemici? Era allora evidente lo stravolgimento delle parti o meglio della dottrina. Per finire i Papi indicevano le crociate con la follia del "Dio lo vuole". Durante questo periodo di"oscurità" la Bibbia era negata al popolo e solo il prete la poteva leggere. Ora se torniamo alla Bibbia sappiamo che Gesù disse:"Investigate le scritture, perchè queste portano testimonianza di me".

Ecco una delle grandi cause della grande apostasia, la negazione dello studio delle scritture che è alla base della conoscenza. Che dire delle preghiere fisse, che portano alla barbarie intellettuale, e certamente non ad un rapporto personale con Dio? Cristo disse agli Ebrei che essi avevano tolto la chiave alle scritture, i cattolici avevano fatto di meglio le avevano messe sottochiave.

Le indulgenze, la santa inquisizione, le crociate e tutte le altre malattie spirituali vennero perchè il clero potè sovvertire la verità senza che il POPOLO POTESSE accertarne l'avvenimento.

Non vi fu opposizione perchè non vi era conoscenza, infatti la ribellione avvenne dentro la chiesa da Lutero ed altri monaci o preti che avevano accesso alle scritture e poterono verificare le maledizioni che si stavano scatenando.

Comunque sappiamo che furono persone EROICHE che dovettero lottare non con il dibattito, che non fu loro consentito, ma attraverso la fuga e la protezioni di nobili.

Se non vi fossero queste protezioni Lutero e gli altri avrebbero assaggiato il fuoco "purificatore" cattolico.

Vi e' un'antica profezia di Isaia, che si trova nel capitolo 53

Questa particolare profezia parla di Cristo dal primo all'ultimo versetto. In esso e' detto: "Quando faranno della sua anima un sacrificio per il peccato, Egli vedrà il suo seme." Cosa costituisce l'anima? Lo spirito e il corpo dell'uomo uniti insieme...La Sua parte immortale non fu uccisa, ma vi fu una separazione tra la parte mortale e quella immortale...Se Egli non ha seme, come fece a vederlo? "Quando faranno della sua anima un sacrificio per il peccato, Egli vedrà il suo seme e i suoi giorni saranno prolungati e la gioia del Signore prospererà nella sua mano."

Il Profeta continua dicendo: "E chi dichiarerà la sua generazione?" poiché la sua vita è tolta da questa terra. Se Egli non ha alcuna generazione, chi la dichiarerà...Chi la dichiarerà? Egli non poteva, poiché era stato tagliato fuori da questa terra...Come si e' potuta adempiere o si adempirà la profezia?"