FANDOM


Re Beniamino era un profeta-re che regnò sui Nefiti per molti anni fino a circa il 124 B.C. Era figlio di Re Mosia, che fu fatto re sul popolo unito di Nefi e Zarahemla. Re Beniamino ebbe anche un figlio che chiamò Mosia, a cui conferì il regno, e che divenne l’ultimo re dei nefiti Nefiti. Re Beniamino era un grande capo militare e personalmente aiutò a sconfiggere i Lamaniti in terribili battaglie. Mormon ci dice che Re Beniamino superò molte difficoltà entro il suo proprio regno ed ebbe da faticare con la sua stessa anima per stabilire la pace nel suo regno. Era anche un redattore di molti sacri annali ed aveva regnato con giustizia e misericordia sui suoi sudditi (Omni 24-30, Parole di Mormon 12-18). Abbiamo tracce di lui che istruisce i suoi figli sulle scritture e il vangelo.

Famoso Sermone

Re Beniamino è molto noto per il suo grande sermone finale che è registrato nel Libro di Mormon nei capitoli da 2 – 6 di Mosia. Questo sermone è la parte del Libro di Mormon più ampiamente letta e studiata. In Mosia capitolo due, Re Beniamino costruisce una torre al tempio e fa scrivere il suo sermone cosicché tutti lo conoscano.. Re Beniamino chiede attenzione al suo messaggio ed espone il valore di servire gli altri. Egli dichiara “quando siete al servizio dei vostri compagni, siete solo al servizio del vostro Dio”. Esorta all’umiltà e alla gratitudine il nostro “Re Celeste” e ci ricordano la nostra dipendenza da Dio per ogni cosa che abbiamo. Ci avverte a schivare le contese e parla dello stato orribile di quelli che sono caduti in trasgressione. Poi paragona questo con lo stato felice di quelli che osservano i comandamenti di Dio.

In Mosia capitolo due, Re Beniamino racconta di una visita di un angelo di Dio che gli disse la buona novella della venuta del Signore Gesù Cristo. Re Beniamino parla in un bel linguaggio della grande opera di Cristo durante la sua vita mortale e il suo ministero, includendo un breve resoconto dei miracoli che avrebbe compiuti, e la sua sofferenza, morte, e resurrezione per tutta l’umanità. Egli poi elabora ulteriormente il potere dell’espiazione, insegnando che“Il sangue di Cristo espia per i peccati di quelli che sono caduti per la trasgressione di Adamo, che sono morti senza conoscere la volontà di Dio a loro riguardo, o che hanno peccato nell’ignoranza”. Egli insegna inoltre che i bambini piccoli sono benedetti e che il sangue di Cristo espia per i loro peccati. Insegna unequivocabilmente il bisogno di salvezza tramite Gesù Cristo e che egli è il solo modo, dicendo:

“Non ci sarà nessun altro nome dato nè altra via né mezzi tramite i quali la salvezza può venire ai figli degli uomini, solo nel e tramite il nome di Cristo, il Signore Onnipotente”. Re Beniamino dichiara inoltre che “l’uomo naturale è un nemico di Dio…a meno che diventi santo tramite l’espiazione di Cristo il Signore”. Egli profetizza che “il tempo verrà quando la conoscenza di un Salvatore si spargerà in ogni nazione” e poi ci ricorda di nuovo lo stato terribile di quelli che rigettano Gesù Cristo. Chiunque desideri sapere le dottrine e i sentimenti dei Mormoni riguardo Gesù Cristo dovrebbe leggere il capitolo tre di Mosia.

In Mosia capitolo 4, gli ascoltatori di Re Beniamino hanno una esperienza di tipo pentecostale, poiché essi credono alle sue parole e ricevono una remissione dei loro peccati tramite la fede nel Signore Gesù Cristo. Re Beniamino poi li esorta a continuare a rafforzare la loro fede tramite la fiducia in Dio, l’umiltà, e osservando i comandamenti di Dio. Egli promette che quelli che lo faranno “gioiranno sempre, e saranno riempiti con l’amore di Dio, e sempre avranno una remissione dei vostri peccati” fra le altre benedizioni. Re Beniamino trascorre molto tempo esortandoci a provvedere ai bisogni dei poveri fra noi, ricordandoci che tutti siamo mendicanti davanti a Dio. Conclude esortandoci a fare tutte le cose in “saggezza e ordine” ad essere diligenti, e ad essere costantemente i guardia dal peccato.

In Mosia capitolo cinque, Re Beniamino gioisce che il suo popolo creda alle sue parole, abbia un cambio di cuore, non abbia più desiderio di fare il male, ed entri in un patto con Dio di essere obbediente ai suoi comandamenti. Egli dice loro: “a causa del patto che avete fatto voi sarete chiamati figli di Cristo, suoi figli e sue figlie…i vostri cuori sono mutati tramite la fede nel suo nome; perciò siete nati da Lui.” Esorta di nuovo il suo popolo di essere sincero con Cristo e il suo patto per il resto della sua vita e ricorda ad esso la bontà di Dio.

Molte dottrine importanti della chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni sono chiaramente dichiarate da Re Beniamino in questo discorso. Esse sono troppo numerose per essere pienamente elencate, ma includono: Salvezza tramite l’espiazione di Gesù Cristo; Salvezza tramite Gesù Cristo di quelli che hanno peccato in ignoranza; Salvezza dei bambini piccoli tramite Gesù Cristo; Il nostro bisogno di essere umili di fronte a Dio; Il nostro bisogno di aiutare i meno fortunati; Il nostro bisogno di sconfiggere l’“uomo naturale” e diventare santi tramite l’espiazione di Gesù Cristo; l’eventuale universalità della conoscenza di Gesù Cristo; con Dio che ricompensa il fedele e punisce quelli che lo rigettano.

Tratto da "http://www.mormonwiki.com/King_Benjamin"

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.